: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00
0163 852011 whats  351 6701214      

: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00    I    0163 852011    I  whats  351 6701214      

 x 
Carrello - € 0,00

  • Carrello vuoto

garden zanet blog

Martedì, 31 Dicembre 2019 09:40

Vischio a Capodanno: tradizione e portafortuna

Il vischio, come l'agrifoglio (ilex) e il pungitopo (ruscus), è una pianta utilizzata come augurio e portafortuna nel periodo delle feste invernali.

Tutte queste piante devono il loro successo e la loro fama di amuleti benefici principialmente grazie al fatto che proprio in questo periodo hanno un fogliame splendente, bacche o sono in piena fioritura, nonostante la stagione fredda.

Il vischio in particolare è una pianta cespugliosa sempreverde, parassita di diversi alberi, quali ad esempio querce, tigli, pioppi, olmi, noci, meli e conifere. Si tratta di una pianta con foglie oblunghe e coriacee, sistemate a due a due lungo il ramo.

Ha i fiori gialli e belle bacche tonde bianche, con un tipico interno gelatinoso e appiccicoso, tossiche per l’uomo, ma non per alcuni animali come i volatili, che amano nutrirsi del vischio.

Questa pianta può crescere solo sugli alberi: se le sue bacche cadono a terra, infatti, non germogliano e muoiono.

IL BACIO SOTTO AL VISCHIO

Sul vischio esistono numerose leggende: la mitologia norvegese associa il vischio alla figura del dio Balder, che morì dopo essere stato colpito da una freccia fatta di rami di vischio dal fratello Loki.

La loro madre, la dea Freya, si mise a piangere dalla disperazione: le sue lacrime si trasformarono nelle bacche color perla del vischio, e nello stesso istante suo figlio Balder riprese vita!

Da allora Freya ringrazia chiunque passi sotto un albero di vischio, con un bacio, segno dell’amore che è in grado di sconfiggere la morte.

Da qui nasce la tradizione del bacio sotto al vischio nella notte di San Silvestro!

PUNGITOPO E AGRIFOGLIO

Anche il pungitopo e agrifoglio erano considerate piante sacre: le loro foglie pungenti allontanavano la sfortuna, e per questo appese sulle porte delle case.

Il loro aspetto rigoglioso nonostante la stagione invernale era simbolo di abbondanza e veniva quindi usato per augurare a parenti ed amici un anno nuovo ricco di armonia, felicità, ma sopratutto benessere e agiatezza.

Published in Garden Blog

Garden Zanet

Azienda Agricola "FLOROVIVAISTICA"
F.lli ZANET di Zanet Enzo

P.Iva 01648660031
Reg. Imp. No 1252/98

Via Valsesia n°8 28077 Prato Sesia (NO)
T 0163.85.20.11
F 0163.85.29.42

Orari

Orari di Apertura
Dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00
Tutti i giorni, festivi compresi

Mesi di luglio e agosto, domenica 
Dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00 

Giorni di Chiusura
Pasqua - Ferragosto - Natale - S.Stefano - 1° gennaio

 x 
Carrello - € 0,00

  • Carrello vuoto