: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00
0163 852011        

: Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00    I    0163 852011        

 x 
Carrello - 0,00 €

  • Carrello vuoto

Il contalitri è un simpatico gadget che ci permette di dare la giusta quantità di acqua a ogni pianta. Già: ogni pianta ha diverse esigenze di irrigazione, eppure quando irrighiamo il giardino spesso tendiamo a dimenticarcene. A meno che non abbiamo installato un impianto di irrigazione interrato comandato da una centralina, che gestirà simultaneamente in modo autonomo sia gli irrigatori a battente per il prato sia il tubo gocciolatore per la siepe o le piantine dell’orto più delicate, è infatti difficile capire quanta acqua stiamo erogando se usiamo un tubo per irrigazione con lancia.

IL CONTALITRI: FACILE E INTELLIGENTE

La tecnologia sta facendo passi da gigante e anche nella cura del giardino spesso ci viene incontro con soluzioni sempre più facili e intelligenti. In questo caso ci ha pensato Gardena che ha realizzato un piccolo contalitri, da frapporre tra il tubo e l’irrigatore, che ci permette di dosare la giusta quantità di acqua per ogni pianta, tendendo sotto controllo anche gli sprechi.

 video contalitri

Ovviamente può essere utilizzato su tutti i raccordi Gardena, anche per esempio per misurare il consumo di acqua di un irrigatore fisso o per misurare.

Programmatore portatile

43002443A001

Dettagli Prodotto

79,90 €


Sensore di pioggia elettronico

24008792A001

Dettagli Prodotto

54,90 €


Valvola cordless 9 V filettata

24009478A001

Dettagli Prodotto

59,90 €


Published in Tecnica e cura
Martedì, 16 Ottobre 2018 12:57

FOGLIE SECCHE NEL GIARDINO: COME FARE?

L’autunno porta inevitabilmente con sè il fenomeno della caduta delle foglie secche: molto suggestivo per le sfumature di colore che ci regala, ma anche impegnativo per chi ha un giardino e prima o poi dovrà raccoglierle. Ecco qualche consiglio smart per risolvere il problema delle foglie secche senza fatica.

Diciamo subito che foglie secche devono essere raccolte e non possono essere lasciate a terra. Anzitutto perchè fanno scivolare: le foglie bagnate sull’asfalto o sul pavimento in cotto del patio sono scivolose e possono avere lo stesso effetto di una buccia di banana

Anche le foglie secche cadute sul prato devono essere rimosse: potrebbero marcire e lasciare delle macchie nel prato in primavera. Un po’ di foglie però le possiamo lasciare: per esempio uno strato di 10 cm sotto i cespugli e alle basi di siepi e di alberi, degradandosi arricchisce il terreno durante l’inverno. Potete sminuzzarle e mescolarle al terreno, in modo che il vento non le porti via. Con l’arrivo della primavera dovremo comunque ripulire, per lasciare libere di piante di ricevere ossigeno e luce.

FOGLIE SECCHE: GLI ATTREZZI DEL MESTIERE

La scelta degli attrezzi più adatti dipende dalla dimensione del giardino, dal numero e tipo di alberi presenti e dalla voglia di faticare. Se le foglie da raccogliere sono poche, potete utilizzare un classico rastrello. Ormai in commercio l’offerta si è specializzata e accanto ai modelli tradizionali, adatti anche per la raccolta dell’erba tagliata, troviamo anche delle scope raccoglifoglie: normalmente con lunghi denti in acciaio arcuati, con la possibilità, nei modelli top, di regolare l’ampiezza del raggio d’azione.

Una volta radunate, le foglie devono essere raccolte e trasportate nel luogo di smaltimento. Sono ottimi in queste occasioni i sacchi portatuttoche arrivano a capienze fino a 180 litri. Sono utili anche per raccogliere i resti delle potature o per trasportare la legna per il camino.

video soffiatore per foglie gardena

Se le foglie da raccogliere sono molte, o semplicemente non volete far fatica, la soluzione migliore è un soffiatore/aspiratore a motore: nato per un uso professionale, per esempio il più noto è per la pulizia degli stadi, il soffiatore è ormai diventato un elettrodomestico a tutti gli effetti. Nei modelli hobbistici spesso il soffiatore svolge anche l’azione di aspirazione delle foglie, aggiungendo alla macchina un sacco di raccolta: le foglie vengono aspirate, sminuzzate in una ventalo e raccolte nel sacco.

Sacco MaxBag extra forte

41002735A001

Dettagli Prodotto

13,50 €


Scopa-rastrello Combisystem 43cm

24004954A001

Dettagli Prodotto

11,50 €


Soffiatore/Aspiratore ErgoJet 2500

42000860A001

Dettagli Prodotto

104,90 €


Published in Tecnica e cura
Lunedì, 08 Ottobre 2018 18:09

POTARE LE SIEPI PRIMA DELL’INVERNO

La potatura è un’operazione che, chi pratica giardinaggio, deve compiere ciclicamente durante l’anno, specialmente se dobbiamo potare le siepi. L’intervento di potatura stimola lo sviluppo annuale della vegetazione, mantiene la pianta delle dimensioni desiderate e migliora e corregge la forma dei rami.

Nel caso delle siepi, la potatura è da effettuare in primavera e in settembre, per sfoltire le piante dopo la crescita estiva. Le siepi sempreverdi che tendono ad espandersi devono essere sfoltite per aiutarle ad affrontare l’inverno, mentre le altre siepi a foglie caduche vanno liberate dai rami secchi o malati.

POTARE LE SIEPI: USIAMO GLI STRUMENTI GIUSTI

I tagli vanno fatti con moderazione e consapevolezza, al fine di dare una forma inclinata ai lati che impedisca alla parte inferiore della pianta di essere troppo spoglia. Per essere precisi ogni 100 cm verso l’alto, ciascun lato deve rientrare di circa 10 cm, ovvero in totale la siepe deve essere più stretta di circa 20 cm. Anche chi non vuole dare alle proprie siepi una forma rigorosa e predefinita, ma vuole lasciarle libere di svilupparsi, deve sfoltire i rami alti per evitare che la parte bassa si impoverisca.

Gli strumenti con cui tagliare le siepi sono importanti per creare un taglio preciso e che non danneggi la pianta.

Per siepi con rami più piccoli sono adatte delle cesoie per siepi o, se si devono potare molte piante, un tagliasiepi a motore o a batteria. Se invece la siepe è robusta e bisogna tagliare rami più grandi di diametro, è meglio optare per un troncarami. All’atto della scelta di una cesoia per siepi, bisogna presetare attenzione anche alla forma delle lame.

POTARE LE SIEPI

L’attrezzo da utilizzare deve essere sempre affilato e in grado di garantire un taglio netto, senza sfilacciature. Ogni taglio o sfibratura consentirà infatti ai parassiti e alle malattie di intaccare più facilmente la pianta.

Cesoie per siepi Classic 540 FSC 100%

41001028A001

Dettagli Prodotto

39,90 €


Troncarami 680 B Classic

41003046A001

Dettagli Prodotto

31,90 €


Rifilasiepi a batteria + lama rifilasiepi

42000471A001

Dettagli Prodotto

129,90 €


Published in Tecnica e cura
Giovedì, 19 Luglio 2018 11:37

ESTATE IN PISCINA: COME GESTIRE IL CLORO

Rinfrescarsi, rilassarsi e divertirsi in compagnia in piscina,il luogo perfetto dove passare le calde giornate estive. Fin dall'anticità i greci e i romani costruivano piscine per praticare il nuoto e per abbellire i propri possedimenti.

Il mercato propone oggi piscine di varie dimensioni e profondità, collocate all’interno a all’esterno della casa e in diversi materiali, come ceramica, legno, acciaio, PVC. Qualunque sia la tipologia, è necessario attuare una costante manutenzione e pulizia, per mantenere un’acqua pulita e salubre.

USARE CORRETTAMENTE IL CLORO IN PISCINA

Fondamentale è l’utilizzo di prodotti per il mantenimento della trasparenza e della balneabilità delle acque per la pulizia e il trattamento contro agenti esterni infettanti come fogliame, fanghi, alghe e altri depositi.

Il cloro, in pastiglie o in polvere, è necessario in ogni piscina da inserire direttamente nell’acqua qualche giorno prima dell’utilizzo. Ma come usare il cloro in piscina?

Le dosi di cloro da aggiungere all’acqua devono attenersi alle istruzioni scritte sulle confezioni dei prodotti e non superarle mai; troppo cloro infatti non fa bene e può essere causa di irritazioni ed eczemi.

Mantenere un pH dell’acqua entro 7,2 e 7,6 è importante perché, in questo intervallo, il cloro agisce come agente germicida in maniera più persistente ed è anche più sicuro per la salute. Infatti il pH della pelle, delle mucose e degli occhi è leggermente acido e si avvicina al 7. Se il valore è inferiore a 7.2 le clorammine possono creare problemi di bruciori, irritazione e reazioni allergiche.

Importante è controllare sempre un campione d’acqua attraverso un apposito test del pH per capire come intervenire.

In commercio esistono regolatori granulari per abbassare il pH e altri per alzarlo, qualora i livelli fossero fuori dal giusto intervallo.

 

Cloro pastiglie 200gr cad. 1 kg

73000389A001

Dettagli Prodotto

10,90 €


 

Published in Giardino da vivere
Sabato, 18 Novembre 2017 17:21

In arrivo gli incentivi per le aree verdi

Buone notizie per gli amanti dei giardini! All’interno della Legge di Bilancio 2018 verrà introdotto il Bonus Verde, la nuova detrazione fiscale che incentiverà condomini e privati a creare nuove aree verdi.

Si tratta di una grande novità che va ad aggiungersi alla proroga del già valido EcoBonus, con cui è già possibile detrarre fino al 65% dai lavori di riqualificazione energetica degli edifici (coibentazioni, installazione di pannelli solari, interventi di domotica, caldaie a condensazione e a biomassa, sostituzione di infissi, ecc).

Il Bonus Verde concederà ai condomini o ai cittadini proprietari di singole unità immobiliari di detrarre dalle tasse il 36% delle spese sostenute per la realizzazione e la manutenzione di aree verdi fino a un tetto massimo di 5.000 euro per immobile.

Sarà applicabile su giardiniterrazze, installazioni di verde pensile, coperture e messa a dimora di piante e arbusti. A godere dei benefici previsti dalla nuova agevolazione saranno tutti quei soggetti che, in seguito alla creazione di nuove aree verdi o al recupero di quelle già esistenti, saranno in grado di documentare le spese effettivamente sostenute.

La manovra è stata pensata per potenziare il verde urbano ed influire positivamente sulla qualità dell’aria che respiriamo riducendo lo smog: causa di piogge acide, effetto serra, malattie cardio-circolatorie, respiratorie, ed altro ancora.

Una pianta adulta, infatti, è capace di catturare dall’aria dai 100 ai 250 gr di polveri sottili in un anno.

Perchè per fare la differenza basta un giardino o un terrazzo!

1
10
11
12
13
14
15
17
18
19
2
20
3
4
5
6
7
8
9

Published in Giardino da vivere

Garden Zanet

Azienda Agricola "FLOROVIVAISTICA"
F.lli ZANET di Zanet Enzo

P.Iva 01648660031
Reg. Imp. No 1252/98

Via Valsesia n°8 28077 Prato Sesia (NO)
T 0163.85.20.11
F 0163.85.29.42

Orari

Orari di Apertura
Dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00
Tutti i giorni, festivi compresi

Mesi di luglio e agosto, domenica 
Dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00 

Giorni di Chiusura
Pasqua - Ferragosto - Natale - S.Stefano - 1° gennaio

 x 
Carrello - 0,00 €

  • Carrello vuoto